Flight Simulator – il papà dei simulatori

In una rapida successione le nuove versioni sono state messe in evidenza dal tandem Microsoft / SubLOGIC, ognuna delle quali offre funzionalità nuove e migliorate e correzioni di bug (sì, anche in quel momento). Vedi la tabella qui sotto.
versione 1.01 Nov 1982 prima versione di Microsoft Flight Simulator
versione 1.05 maggio 1983 le funzioni ILS, VOR lavorano nelle nuvole
l’intervallo dei marker esterni è aumentato di 1,5
premendo CTRL + ALT + CANC si riavvia la macchina
versione 2.10 maggio 1984 supporto per joystick e mouse
Supporto colore RGB
grafica migliore
versione 2.10a agosto 1984 Supporto PC-AT (286)
sono stati aggiunti sei aeroporti mancanti nell’area di Chicago
velocità del vento dinamica corretta
versione 2.12 aprile 1985 Hercules Graphics e supporto EGA (mono / 16 colori)
ma nessun supporto del mouse con queste carte
vista fuori dalla finestra in 8 direzioni
in totale 80 aeroporti inclusi
versione 2.13 Agosto 1986 supporto tastiera avanzato (F11, F12)
supporto per unità floppy da 3,5 ”
supporto per DOS versione 3.20
supporto per LCD (display a cristalli liquidi)
versione 2.14 giugno 1987 supporto per computer IBM PS / 2
Copiato dalla Microsoft Knowledge Base:
Lo sviluppo è andato più o meno sulla stessa linea dello sviluppo di FS II (vedi lì). Nelle versioni successive erano presenti più (80) aeroporti, più colori e più la vista della finestra in 8 direzioni. Per quanto ne so, non vedo la vista. Tuttavia a causa delle limitazioni della memoria, della velocità e della grafica del PC, le ultime versioni di FS II (1987) per Amiga, Atari ST e MacIntosh sono state superiori in molti modi. In effetti quelle versioni erano già quasi le stesse di Microsoft FS 3.0 (1988).
Ulteriori letture: “Manuale informativo e manuale di volo MSFS 1/2.

Print Friendly, PDF & Email