LUKLA, VNLK L’aeroporto più pericoloso al mondo?

L’Aeroporto di Lukla, – distretto di Solukhumbu,

è situato all’altitudine di 2846 m s.l.m. quindi rientrante nella categoria degli altiporti.

Fonte Wikipedia

Operativo dal 1965, l’aeroporto è intitolato a Sir Edmund Hillary e Tenzing Norgay, i primi alpinisti a scalare l’Everest, suoi ideatori .
E dotato di una cortissima pista in pendenza e dalla collocazione vicina alla catena dell’Himalaya che presenta un clima estremamente mutevole.  Posto All’altitudine di 2846 m sul livello del mare e a soli 30 km dall’Everest, l’aeroporto di Lukla è dotato di un’unità di Servizio Informazioni Volo Aeroportuale (AFIS), di un eliporto, di un hangar, di un’area di sosta per quattro velivoli e di una pista orientata 06/24 lunga appena 527 metri e larga 20. La pista è in asfalto e ha una pendenza di circa 12 gradi per favorire l’accelerazione e la decelerazione dei velivoli. L’atterraggio degli aerei è consentito esclusivamente alla testata 06 situata a strapiombo su un alto dirupo, mentre il decollo si effettua unicamente per pista 24, la cui testata è posta a ridosso di una parete rocciosa.


Non disponendo di procedure di avvicinamento strumentale e di radioassistenza, l’utilizzo dello scalo è possibile solo in accordo alle regole del volo a vista (VFR), pertanto consentito solo in condizioni meteorologiche ottimali (VMC), quindi non è omologato per il volo notturno. A rendere ancora più critiche le condizioni di atterraggio e di decollo contribuisce la rarefazione della Density Altitude, che penalizza il funzionamento dei motori dei velivoli e riduce la portanza inoltre la scarsa lunghezza della pista, non rende possibile un’eventuale riattaccata del velivolo in fase di atterraggio (insomma o atterri e ci riesci o prega).

Infatti l’ultimo incidente è recente, anche se qui sono all’ordine del giorno, avendo nei mesi di punta anche 100 voli al giorno.

Pilot killed in Goma Air cargo plane crash in Lukla
Fonte The Kathmandu Post

http://kathmandupost.ekantipur.com/news/2017-05-28/pilot-killed-in-goma-air-cargo-plane-crash-in-lukla.html

Il 28 maggio 2017 – Un pilota e rimasto ucciso e due membri dell’equipaggio sono stati feriti quando un volo di carico di Goma Air si è schiantato mentre stava cercando di atterrare all’aeroporto di Lukla il sabato a mezzogiorno.

Il controllore ATC in servizio  ha detto che il muso del aereo ha colpito un cumulo di terra vicino alla pista mentre si stava preparando ad atterrare. “L’aereo, call sign  9N-AKY, ha sbattuto nel cumulo ed è precipitato per  100 metri e si è spezzato in tre parti”.

ATTERRAGGIO LUNGO O FRENI INEFFICACI, VENTO IN CODA? VENGA DOTTO’ VENGA…

Secondo Tiwari, l’aereo è stato autorizzato quando il tempo meteo  dell’aeroporto era “sufficiente per l’atterraggio”. “I cieli erano chiari con un certo sviluppo della nebbia. C’era un vento leggero. Il capitano era in continuo contatto con il controllore “, ha detto. “Il capitano aveva riferito che la valle, dove si trova l’aeroporto, era chiara e stava facendo un approccio finale”, ha aggiunto. “All’improvviso, l’aereo ha fatto un approccio basso e ha girato il naso su mentre continua l’atterraggio. Potemmo vedere l’aereo che cadeva. Per circa 10 secondi non avevo neppure capito che avrebbe urtato, ma in un attimo crollava sul tumulo e abbiamo iniziato a correre verso la pista. “

Era un velivolo  (STOL) Let-L-410 costruito nella Repubblica Ceca, acquistato da Goma Air il 11 ottobre 2014.

Rajan Pokhrel, vice direttore generale dell’Autorità per l’Aviazione Civile del Nepal (Caan), sospetta che l’aereo abbia incontrato qualche turbolenza nella parte bassa della valle mentre volava in discesa per l’atterragio. “

Madhu Limbu, un testimone oculare che lavora con l’Himalayan Trust, ha detto che alcune formazioni di nuvole stavano sviluppando sull’aeroporto quando l’aereo si è schiantato.

L’aeroporto, la porta d’accesso a Mt Everest, è considerato uno degli “aeroporti più pericolosi del mondo” in quanto richiede coraggio e precisione per atterare in una pista minuscola e arroccata su una ripida scogliera.

Questo è il secondo grande incidente dal 2008 all’aeroporto di Lukla. L’8 ottobre 2008, lo Yeti Airlines Flight 103 si è schiantato sull’approccio finale e ha preso fuoco, uccidendo 18 passeggeri e equipaggio. Il capitano del velivolo era l’unico sopravvissuto.

Pubblicato: 28-05-2017 08: 1
Hatmandu post

Conclusioni

Gli incidenti qui sono all’ordine del giorno ma nonostante le recenti, pochi hanno avuto vittime, seppure si possa dire poche.

Per chi vuole cimentarsi in questo aeroporto da manici puo usare gli scenari della Aerosoft o quelli freeware, ma resta sempre un incubo se impostate il realismo al massimo. Provare per credere.

Aerosoft - Lukla X & Mount Everest for FSX & P3D

Print Friendly, PDF & Email