Cartografia-04 Meridiani, paralleli, latitudine e longitudine

Coordinate geografiche: suddivisione del globo terrestre

Una volta preso atto che possiamo identificare la terra come se fosse una sfera, possiamo passare ad analizzare la metodologia utilizzata per individuare un punto della sua superficie.
Per prima cosa la Terra è stata tagliata in due, ottenendo due emisferi, Emisfero Nord o Boreale, Emisfero Sud o Australe. La linea di taglio è detta Equatore.

 

 

 

 

 

 

 

 

Poi, tenendo presente l’asse di rotazione terrestre, sono stati identificati, alla sua estremità, due poli, Polo Nord e Polo Sud.

 

 

 

 

 

 

 

 

A questo punto, la terra è stata affettata con tagli paralleli all’equatore. Tagli chiamati proprio Paralleli. Affettando la terra con tagli paralleli all’equatore, otterremo una suddivisione dell’emisfero nord e di quello  sud. Questi tagli saranno paralleli fra loro, ma la loro circonferenza diminuirà allontanandosi dall’equatore.

 

 

 

 

 

 

 

Meridiani: Affettando la terra da nord a sud, otterremo degli spicchi che saranno più vicini fra loro, avvicinandosi ai poli. Inoltre, la loro circonferenza sarà uguale.

 

 

 

 

 

 

 

Cerchio massimo: Ogni cerchio che taglia in due la sfera terrestre è un cerchio massimo. I meridiani e l’equatore, sono cerchi massimi. Ma anche qualunque altro taglio che divide in due perfette semisfere il globo sono cerchi massimi. Immaginate un taglio diagonale, ebbene, è un cerchio massimo. Possiamo anche dire che l’arco di cerchio passante fra due punti noti è parte di un cerchio massimo. Ricordatelo, in seguito questo vi tornerà utile.

Print Friendly, PDF & Email