Crea sito

Cartografia-09 Rilevamento vero e magnetico

Fino ad ora hai utilizzato il RILPO ed il rilevamento visivo utilizzando direttamente la carta. Ora imparerai ad effettuare il rilevamento con l’utilizzo del rilevamento magnetico. Ovvero, utilizzerai la bussola.

Sei in volo e noti un’isola. 

Guardi la bussola e leggi 060°. Cos’è questa indicazione? E’ l’angolo che si forma con l’unione della retta che parte dall’isola arrivando al tuo aereo e quella che parte dal Polo Nord per arrivare sempre al tuo aereo.

Quindi hai effettuato un rilevamento magnetico (Rm) di 060°

Ma per cercare, sulla carta, l’isola, non sempre puoi utilizzare l’indicazione della bussola, visto che il rilevamento sulla carta deve essere vero (Rv), ovvero deve essere un rilevamento geografico.

 

Quindi, qual’è la differenza fra i due rilevamenti?

Entrambi sono identificati come Polo Nord, ma quello geografico è riferito all’esatta posizione del Polo Nord, ovvero nella zona della crosta terrestre attraversata dall’asse di rotazione della terra. L’altro, invece, fa riferimento alla massa magnetica che attrae l’ago della bussola e che non è fermo ma si muove in maniera relativamente lenta.

Inoltre, c’è da aggiungere che le linee magnetiche partenti dal Polo Nord magnetico per raggiungere il Polo Sud, non sono linee dritte ma ondeggianti. Questo avviene a causa delle masse ferrose terrestri, ed a tante altre concause che le deviano.

Pertanto, fra il Nord geografico (rappresentato sulle carte) e quello magnetico (rilevato dalla bussola) esiste un naturale scostamento che cambia in base alla zona di lettura della bussola. Pur non essendo un errore della bussola, per facilità di calcolo e ragionamento, viene definito come “errore di declinazione” e normalmente indicato con la lettera “d” minuscola.


La declinazione può essere ad est del Polo Nord geografico o ad ovest. Assume valore positivo ad est e negativo ad ovest.

Pertanto:
una d = +8 sarebbe come dire 8° est
una d = -8 sarebbe come dire 8° ovest

Ricordi che ho parlato di “errore”?
Se, sulla bussola leggi 25° e sai che la d = +4 come agisci?
Semplice, è un errore e pertanto va “tolto” dall’indicazione.

 

 

Ecco la semplice formula:
Rv = Rotta vera o Nord geografico
Rm = Rotta magnetica o Nord magnetico
d = declinazione

Rv = Rm – (d)

Esempio:
Rm= 125 : d = +7 Rv=Rm-(d) Rv=125-(+7) Rv=125-7=118°
Rm= 110 : d = -6 Rv=Rm-(d) Rv=110-(-6) Rv=110+6=116°

Ma viene utile anche ricordarsi che, dall’angolo rilevato sulla carta, ovvero il Rv, per riportarlo come indicazione sulla bussola, dobbiamo “aggiungere” l’errore. Pertanto la formula cambia in : Rm = Rv + (d)

Related posts:

Vai alla barra degli strumenti